foto musica antica

COMING SOON: GIORNATE DI MUSICA ANTICA

 IN ARRIVO UNA NUOVA INIZIATIVA SOSTENUTA DALLA FONDAZIONE COMUNITARIA DEL LECCHESE

Il progetto “Giornate di Musica Antica” è risultato fra i vincitori del bando cultura promosso dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese. Il contributo va a cofinanziare una nuova iniziativa creata da Fondazione Clerici e dal Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” e finalizzata a proporre occasioni di crescita artistica a giovani studenti e amatori di musica, offrendo al tempo stesso concerti e conferenze aperte gratuitamente al pubblico. L’iniziativa valorizza il comparto che l’Istituto Zelioli, unico nel panorama delle scuole musicali del territorio, dedica alla teoria e alla pratica della musica rinascimentale e barocca. Le “Giornate di Musica Antica” si svolgeranno dal 31 agosto al 2 settembre. I seminari, rivolti a cantanti e strumentisti, si concentreranno sul repertorio profano fra Cinque e Seicento e porteranno i partecipanti a realizzare uno spettacolo sulla musica dell’epoca dei Promessi sposi. Fra i docenti il cantante e direttore d’orchestra Roberto Balconi e il flautista Nicola Sansone. Tutti i giorni vedranno la proposta di concerti e conferenze in luoghi significativi del territorio.

FOTO EVA SIMONTACCHI - Copia

Aperitivo Jazz – Eva Simontacchi

Una voce speciale, dal timbro caldo e suadente, un ensemble che raccoglie nomi di peso del panorama jazzistico. Questi gli ingredienti del secondo Aperitivo in jazz all’ora del tramonto che andrà in scena venerdì 15 giugno alle 18.45 a Villa Gomes, organizzato dal Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” nell’ambito del Festival Jazz del Comune di Lecco.

Quello di Eva Simontacchi è un progetto raffinato, dalle sonorità acustiche e soft, in cui la cantante milanese interpreta alcuni tra i più accattivanti standard del repertorio americano passando dal jazz al blues alla bossanova fino a brani più movimentati.
L’accompagnano in questo percorso musicale Gendrickson Mena al pianoforte e alla tromba (suo strumento principe), Luca Garlaschelli al contrabbasso e Rob Lopez alla batteria.

La quota di partecipazione è euro 10.
Prenotazione obbligatoria:
presso la segreteria della Scuola
info@www.civicalecco.org
0341 42 27 82 (dalle 14 alle 18).

comunicato stampa aperitivo in jazz 15-6-18

foto Marco Detto

Aperitivo Jazz – Marco Detto

A Villa Gomes andrà in scena  venerdì 1 giugno alle ore 18.45 il primo aperitivo in Jazz che ve vedrà protagonista la Zelioli Jazz Band.
È un gruppo che nasce dal Laboratorio jazz tenuto alla Civica dal noto pianista jazz e compositore Marco Detto, riunendo in una formazione a geometria variabile il sax di Pietro Cortenova e Luca Morganti, il pianoforte di Gloria Chindamo, Alfredo Battista e Tobia Galimberti, la chitarra elettrica di Paolo Mesagna, il contrabbasso di Osavaldo Tapparo, il basso elettrico di Andrea Cortenova, la batteria di Andrea Casali e Lorenzo Gianesin.

Di grande fascino il repertorio proposto: standard classici di Duke Ellington, Charlie Parker e Antonio Carlos Jobin si alternano a pezzi originali di Marco Detto, presentati con la bravura tecnica e l’affiatamento di musicisti ormai sperimentati nell’arte dell’improvvisazione in una lunga consuetudine di musica d’insieme.

La quota di partecipazione è euro 10.
Prenotazione obbligatoria:
presso la segreteria della Scuola
info@www.civicalecco.org
0341 42 27 82 (dalle 14 alle 18).

comunicato stampa aperitivo in jazz a villa Gomes

foto Detto Marco

PIANO JAZZ – docente Marco Detto

Docente: Marco Detto

Argomento: Lezioni di approfondimento sull’arte dell’improvvisazione

Si rivolge a: Pianisti, chitarristi, strumentisti a fiato, bassisti, contrabbassisti, vibrafonisti e batteristi

Programma: 2 ore di lezione individuale; 8 ore di musica di insieme (lezione collettiva), con concerto finale

Calendario: Sabato 9 e domenica 10 giugno; sabato 16 e domenica 17 giugno                                   

 

Quota di iscrizione: 140€ più 10€ di tessera associativa obbligatoria a “La Fabbrica dei Ponti”

Il corso sarà attivato con un numero minimo di 7 alunni

Al termine sarà rilasciato un attestato di frequenza

Iniziativa organizzata in collaborazione con l’associazione La Fabbrica dei Ponti

 

 

 foto Detto MarcoMarco Detto 

Nasce a Milano nel 1962. Studia violoncello e in seguito si dedica da autodidatta allo studio del pianoforte. Pianista e compositore, ha inciso trenta cd, di cui sedici costituiti da proprie composizioni originali. Ha collaborato con alcuni dei più grandi jazzisti del mondo: P. Erskine, P. Daniellsson, L. White, E. Gomez, J. Staig, B. Mover, P. West, J. Farmer, e con illustri jazzisti italiani: G. Basso, F. Cerri e B. De Filippi, con i quali ha anche inciso. Nel 2003 il suo cd “Django” viene ottimamente recensito in Giappone dalla rivista jazz “Sunny Sid” e rimane nella classifica da loro redatta per due mesi al secondo posto. Nel 2005 l’etichetta giapponese Sound Hills ristampa il cd “What a Wonderful World” inciso con E. Gomez e  L. White. Nel 2006 incide “BlueStones” (tutte composizioni originali), di cui il brano “Lasciarsi andare” riceve la “Honorable Mention” nella categoria jazz all’International Songwriting Competition 2006. È ospite in diverse trasmissioni radiofoniche su Rai Radio Tre. Ha curato gli arrangiamenti musicali degli spettacoli teatrali dell’associazione culturale “NOEHMA Servi di Scena” diretta da Teresa Pomodoro nel carcere di Opera e di San Vittore, nel teatro Strehler e presso l’Università Statale di Milano. Nel 2010 con il brano “Correndo Lontano “ tratto dal suo ultimo lavoro “In the meantime” è finalista nella categoria jazz all’International Songwriting Competition 2010. Da sempre affianca l’attività concertistica con l’attività didattica.

allievi zelioli-concorsi vinti

TALENTI DELLA CIVICA: prestigiosi concorsi musicali vinti

Nuove soddisfazioni per gli alunni e gli insegnanti del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli”: i giovani musicisti che studiano presso la scuola lecchese continuano ad aggiudicarsi piazzamenti importanti e primi premi in concorsi nazionali e internazionali. Sono risultati che premiano l’impegno e la passione dei ragazzi e certificano la qualità dell’Istituto, oggi sempre più al centro della vita culturale cittadina grazie a numerose iniziative didattiche e artistiche.

Un doppio successo è stato conseguito nel giro di pochi giorni dal pianista Jacopo Mattavelli. Sedicenne, allievo del maestro Silvia Imperiale, si è aggiudicato il primo premio assoluto nella sua categoria con borsa di studio di 500 euro al Concorso Giovani Musicisti di Casatenovo, svoltosi a Villa Greppi dal 10 all’11 maggio. Nello stesso periodo, a Milano ha vinto con il punteggio di 99/100 il primo premio della sezione Giovani Musicisti al Concorso Nazionale Civica Scuola di Musica Claudio Abbado – Fondazione Milano, una competizione importante giunta alla settima edizione. Di notevole impegno i pezzi presentati: lo Studio da concerto “Un sospiro” di Liszt, l’Improvviso in mi bem. maggiore op. 90 n. 2 di Schubert, e composizioni di Messiaen e Bartok.

Jacopo Mattavelli non è nuovo a riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali; nel 2017 ha inoltre ricevuto una borsa di studio della Fondazione Clerici istituita dal Comune di Lecco per gli allievi del Civico Istituto Musicale, consegnatagli dalla pianista Costanza Principe.  Frequenta il terzo anno al Liceo Classico “Manzoni” di Lecco e pratica pallanuoto a livello agonistico.

Il concorso Giovani Musicisti di Casatenovo ha inoltre premiato due fratelli di origine cinese, nati in Italia rispettivamente nel 2004 e nel 2009, entrambi allievi della professoressa Imperiale. A quattordici anni, Alessia Ni si è aggiudicata il terzo premio nella categoria 2, che comprendeva musicisti fino a diciassette anni, proponendo la terza Bagatella di Bartok, la Tarantella di Prokofiev e il Valzer in la bemolle di Chopin.

Andrea Ni, di nove anni, era il più giovane musicista della sua categoria, ma ha saputo conquistare il terzo premio suonando musiche di Bach, Kabalevsky e altri autori.

Per l’Istituto Zelioli, che si trova nella splendida sede di Villa Gomes, i risultati conseguiti dagli alunni rappresentano una conclusione significativa dell’anno scolastico in corso e una forte spinta a perseguire un livello sempre più alto nell’insegnamento della musica.

 

FOTO_Mikhail Pletnev_1

CONCERTO A MILANO: il grande pianista Mikhail Pletnev

Il Civico Istituto di Musica “G. Zelioli” di Lecco offre un’occasione di particolare interesse agli gli appassionati di musica: una trasferta in autobus a Milano per il concerto che uno dei più acclamati pianisti a livello mondiale, il pianista Mikhail Pletnev terrà lunedì 7 maggio nella Sala Verdi del Conservatorio.

Il programma è entusiasmante: nella prima parte del concerto la Sonata in fa minore “Appassionata” di Beethoven, quindi una selezione di opere di Liszt che trascorrono dall’intimismo al virtuosismo più spettacolare come nella Rapsodia Ungherese n. 11.

Mikhail Pletnev è una delle personalità artistiche più acclamate a livello mondiale. Sommo pianista, ma anche direttore d’orchestra e compositore, Pletnev ha sviluppato una carriera costellata di premi e riconoscimenti. Di lui ha scritto “Die Welt”: “Straordinario virtuosismo e inarrivabile sagacia sono i tratti distintivi del suo pianismo che, nel corso della sfolgorante carriera di direttore d’orchestra, sembra essere diventato ancora più sinfonico e fantasioso nelle sonorità”. Pletnev ha dimostrato di essere un talento fin dall’infanzia. Nel 1978 ha ottenuto la medaglia d’oro al concorso Čajkovskij. Nel 1989 ha fondato la prima orchestra russa a finanziamento privato, la Russian National Orchestra, oggi considerata una delle migliori al mondo. Nel 1996 e nel 2002 Pletnev ha ricevuto in Russia il “Premio di Stato” e nel 2007 gli è stato conferito il “Premio Presidenziale”.

Per partecipare a questo evento, la scuola può proporre la combinazione biglietto + autobus al costo di 25 euro.

Dato il numero limitato di posti disponibili, si consiglia di prenotarsi con anticipo presso la segreteria della Scuola alla email info@www.civicalecco.org (tel. 0341 42 27 82, dalle 14.30 alle 19).

foto Mario Panciroli

GRIEG, DEBUSSY, MUSORGSKI – Martedì 10 aprile

Martedì 10 aprile, ore 21

Lecco, Auditorium Casa dell’Economia (Camera di Commercio, via Tonale 28/30)

GRIEG, DEBUSSY, MUSORGSKI

Pianista Mario Panciroli

Grieg, Sonata in mi minore, op. 7 – Debussy, Suite Bergamasque – Musorgski, Quadri di un’esposizione

Il concerto che sarà eseguito sul pianoforte gran coda Yamaha CFX messo a disposizione da Yamaha Italia, prevede nella prima parte la bellissima sonata di Grieg, ricca di echi nordici e popolari, e la festosa “Suite bergamasque” di Debussy; nella seconda parte le sonorità inimitabili dello strumento, caratterizzate dalla potenza dei bassi, dalla ricchezza di colori della gamma media e  dalla dolcezza delle note acute, saranno l’ideale mezzo tecnico con cui affrontare i “Quadri” nella loro versione originale.
Il pezzo è uno dei cavalli di battaglia del pianista Mario Panciroli, allievo di Aldo Ciccolini, presente nei principali auditorium internazionali.

Ingresso libero – Guida all’ascolto 2017-18

Foto Balconi 1

LA GRANDE POLIFONIA DI MONTEVERDI

Lecco, Chiesa di Santa Marta (via Mascari)
Domenica 11 marzo, ore 17.15

Una scelta delle composizioni polifoniche composte da Claudio Monteverdi risuonerà nella messa in latino che si celebrerà domenica 11 marzo alle ore 17.15 a Lecco nella chiesa di Santa Marta.

La messa sarà officiata da don Giovanni Battista Milani, parroco di Ballabio.

 L’esecuzione è curata dai cantori che hanno partecipato alla Masterclass Monteverdi, organizzata nella sede di Villa Gomes dal Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” e dedicata al repertorio sacro polifonico e solistico del compositore di origine cremonese, attivo prima a Mantova presso la corte dei Gonzaga e poi maestro di cappella della Basilica di San Marco a Venezia.

I partecipanti hanno studiato le pagine monteverdiane sotto la guida prestigiosa del maestro Roberto Balconi. Cantante e direttore d’orchestra, Roberto Balconi si è affermato come uno dei principali interpreti del repertorio barocco esibendosi nei maggiori festival di musica antica e in rinomati teatri quali Festival Oude Muziek in Olanda, Teatro La Fenice, Lincoln Center di New York, Vlaamse Opera. Tra il repertorio affrontato come direttore, in particolare dell’ensemble Fantazyas, che ha fondato nel 2000, si annoverano le opere  Ariodante Alceste, l’oratorio La Resurrezione, i Concerti Grossi e i Chandos Anthems di Haendel; il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi; gli Stabat Mater di Scarlatti, Pergolesi e Vivaldi.
È docente di canto barocco presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano e presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara.
Ha recentemente inciso in prima mondiale per Brilliant Classics il Secondo Libro de Madrigali di Giovanni Ghizzolo e l’opera di Duni Les deux Chasseurs et la Laitiere.