FOTO EVA SIMONTACCHI - Copia

Aperitivo Jazz – Eva Simontacchi

Una voce speciale, dal timbro caldo e suadente, un ensemble che raccoglie nomi di peso del panorama jazzistico. Questi gli ingredienti del secondo Aperitivo in jazz all’ora del tramonto che andrà in scena venerdì 15 giugno alle 18.45 a Villa Gomes, organizzato dal Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” nell’ambito del Festival Jazz del Comune di Lecco.

Quello di Eva Simontacchi è un progetto raffinato, dalle sonorità acustiche e soft, in cui la cantante milanese interpreta alcuni tra i più accattivanti standard del repertorio americano passando dal jazz al blues alla bossanova fino a brani più movimentati.
L’accompagnano in questo percorso musicale Gendrickson Mena al pianoforte e alla tromba (suo strumento principe), Luca Garlaschelli al contrabbasso e Rob Lopez alla batteria.

La quota di partecipazione è euro 10.
Prenotazione obbligatoria:
presso la segreteria della Scuola
info@www.civicalecco.org
0341 42 27 82 (dalle 14 alle 18).

comunicato stampa aperitivo in jazz 15-6-18

foto Marco Detto

Aperitivo Jazz – Marco Detto

A Villa Gomes andrà in scena  venerdì 1 giugno alle ore 18.45 il primo aperitivo in Jazz che ve vedrà protagonista la Zelioli Jazz Band.
È un gruppo che nasce dal Laboratorio jazz tenuto alla Civica dal noto pianista jazz e compositore Marco Detto, riunendo in una formazione a geometria variabile il sax di Pietro Cortenova e Luca Morganti, il pianoforte di Gloria Chindamo, Alfredo Battista e Tobia Galimberti, la chitarra elettrica di Paolo Mesagna, il contrabbasso di Osavaldo Tapparo, il basso elettrico di Andrea Cortenova, la batteria di Andrea Casali e Lorenzo Gianesin.

Di grande fascino il repertorio proposto: standard classici di Duke Ellington, Charlie Parker e Antonio Carlos Jobin si alternano a pezzi originali di Marco Detto, presentati con la bravura tecnica e l’affiatamento di musicisti ormai sperimentati nell’arte dell’improvvisazione in una lunga consuetudine di musica d’insieme.

La quota di partecipazione è euro 10.
Prenotazione obbligatoria:
presso la segreteria della Scuola
info@www.civicalecco.org
0341 42 27 82 (dalle 14 alle 18).

comunicato stampa aperitivo in jazz a villa Gomes

foto Detto Marco

PIANO JAZZ – docente Marco Detto

Docente: Marco Detto

Argomento: Lezioni di approfondimento sull’arte dell’improvvisazione

Si rivolge a: Pianisti, chitarristi, strumentisti a fiato, bassisti, contrabbassisti, vibrafonisti e batteristi

Programma: 2 ore di lezione individuale; 8 ore di musica di insieme (lezione collettiva), con concerto finale

Calendario: Sabato 9 e domenica 10 giugno; sabato 16 e domenica 17 giugno                                   

 

Quota di iscrizione: 140€ più 10€ di tessera associativa obbligatoria a “La Fabbrica dei Ponti”

Il corso sarà attivato con un numero minimo di 7 alunni

Al termine sarà rilasciato un attestato di frequenza

Iniziativa organizzata in collaborazione con l’associazione La Fabbrica dei Ponti

 

 

 foto Detto MarcoMarco Detto 

Nasce a Milano nel 1962. Studia violoncello e in seguito si dedica da autodidatta allo studio del pianoforte. Pianista e compositore, ha inciso trenta cd, di cui sedici costituiti da proprie composizioni originali. Ha collaborato con alcuni dei più grandi jazzisti del mondo: P. Erskine, P. Daniellsson, L. White, E. Gomez, J. Staig, B. Mover, P. West, J. Farmer, e con illustri jazzisti italiani: G. Basso, F. Cerri e B. De Filippi, con i quali ha anche inciso. Nel 2003 il suo cd “Django” viene ottimamente recensito in Giappone dalla rivista jazz “Sunny Sid” e rimane nella classifica da loro redatta per due mesi al secondo posto. Nel 2005 l’etichetta giapponese Sound Hills ristampa il cd “What a Wonderful World” inciso con E. Gomez e  L. White. Nel 2006 incide “BlueStones” (tutte composizioni originali), di cui il brano “Lasciarsi andare” riceve la “Honorable Mention” nella categoria jazz all’International Songwriting Competition 2006. È ospite in diverse trasmissioni radiofoniche su Rai Radio Tre. Ha curato gli arrangiamenti musicali degli spettacoli teatrali dell’associazione culturale “NOEHMA Servi di Scena” diretta da Teresa Pomodoro nel carcere di Opera e di San Vittore, nel teatro Strehler e presso l’Università Statale di Milano. Nel 2010 con il brano “Correndo Lontano “ tratto dal suo ultimo lavoro “In the meantime” è finalista nella categoria jazz all’International Songwriting Competition 2010. Da sempre affianca l’attività concertistica con l’attività didattica.

Floranna concerto 6 maggio

RAGAZZI IN CORO 2018

Concerto Voci Bianche e Giovanili del Civico Istituto Musicale G. Zelioli
Direttore: Flora Anna Spreafico

Voci Bianche S. Pietro al Monte di Civate
Direttore: Ramona Acquistapace

Domenica 6 Maggio 2018 – Ore 17.00
presso il Civico Istituto Musicale G. Zelioli
Via Gomes, 10 Lecco (LC)

Floranna concerto 6 maggio

I nostri corsi e il 18 App

Per l’a.s 2018-2019 presso il Civico Istituto Musicale G. Zelioli sarà possibile iscriversi ad un corso di formazione musicale utilizzando il Bonus Cultura.

Ma che cos’è il Bonus Cultura?

E’ una iniziativa a cura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Presidenza del Consiglio dei Ministri dedicata a promuovere la cultura.
Il programma, destinato a chi compie 18 anni nel 2017, permette loro di ottenere 500€ da spendere in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.
I ragazzi hanno tempo fino al 30 Giugno 2018 per registrarsi a 18app e fino al 31 Dicembre 2018 per spendere il Bonus Cultura.
Per sapere di più visita il sito

Per informazioni e Corsi:
T. 0341 42 27 82  (dalle 14 alle 18)
E. info@www.civicalecco.org

FOTO_Mikhail Pletnev_1

CONCERTO A MILANO: il grande pianista Mikhail Pletnev

Il Civico Istituto di Musica “G. Zelioli” di Lecco offre un’occasione di particolare interesse agli gli appassionati di musica: una trasferta in autobus a Milano per il concerto che uno dei più acclamati pianisti a livello mondiale, il pianista Mikhail Pletnev terrà lunedì 7 maggio nella Sala Verdi del Conservatorio.

Il programma è entusiasmante: nella prima parte del concerto la Sonata in fa minore “Appassionata” di Beethoven, quindi una selezione di opere di Liszt che trascorrono dall’intimismo al virtuosismo più spettacolare come nella Rapsodia Ungherese n. 11.

Mikhail Pletnev è una delle personalità artistiche più acclamate a livello mondiale. Sommo pianista, ma anche direttore d’orchestra e compositore, Pletnev ha sviluppato una carriera costellata di premi e riconoscimenti. Di lui ha scritto “Die Welt”: “Straordinario virtuosismo e inarrivabile sagacia sono i tratti distintivi del suo pianismo che, nel corso della sfolgorante carriera di direttore d’orchestra, sembra essere diventato ancora più sinfonico e fantasioso nelle sonorità”. Pletnev ha dimostrato di essere un talento fin dall’infanzia. Nel 1978 ha ottenuto la medaglia d’oro al concorso Čajkovskij. Nel 1989 ha fondato la prima orchestra russa a finanziamento privato, la Russian National Orchestra, oggi considerata una delle migliori al mondo. Nel 1996 e nel 2002 Pletnev ha ricevuto in Russia il “Premio di Stato” e nel 2007 gli è stato conferito il “Premio Presidenziale”.

Per partecipare a questo evento, la scuola può proporre la combinazione biglietto + autobus al costo di 25 euro.

Dato il numero limitato di posti disponibili, si consiglia di prenotarsi con anticipo presso la segreteria della Scuola alla email info@www.civicalecco.org (tel. 0341 42 27 82, dalle 14.30 alle 19).

foto Mario Panciroli

GRIEG, DEBUSSY, MUSORGSKI – Martedì 10 aprile

Martedì 10 aprile, ore 21

Lecco, Auditorium Casa dell’Economia (Camera di Commercio, via Tonale 28/30)

GRIEG, DEBUSSY, MUSORGSKI

Pianista Mario Panciroli

Grieg, Sonata in mi minore, op. 7 – Debussy, Suite Bergamasque – Musorgski, Quadri di un’esposizione

Il concerto che sarà eseguito sul pianoforte gran coda Yamaha CFX messo a disposizione da Yamaha Italia, prevede nella prima parte la bellissima sonata di Grieg, ricca di echi nordici e popolari, e la festosa “Suite bergamasque” di Debussy; nella seconda parte le sonorità inimitabili dello strumento, caratterizzate dalla potenza dei bassi, dalla ricchezza di colori della gamma media e  dalla dolcezza delle note acute, saranno l’ideale mezzo tecnico con cui affrontare i “Quadri” nella loro versione originale.
Il pezzo è uno dei cavalli di battaglia del pianista Mario Panciroli, allievo di Aldo Ciccolini, presente nei principali auditorium internazionali.

Ingresso libero – Guida all’ascolto 2017-18

chiesa santa marta lecco

POLIFONIA BAROCCA – Domenica 8 aprile 2018

Domenica 8 aprile, ore 17.30

Lecco, Chiesa di Santa Marta (via Mascari)

POLIFONIA BAROCCA PER LA MESSA IN LATINO

Messa in latino in rito ambrosiano antico con canto ambrosiano e polifonia nella domenica “in albis depositis”.

Il ritorno dell’organo e dell’alleluia nella liturgia sono alcuni dei segni esteriori più evidenti del tempo pasquale.
La domenica “in albis depositis” (così chiamata perché coloro che erano stati battezzati durante la Veglia Pasquale deponevano le tuniche bianche che avevano indossato tutta la settimana) sarà solennizzata con canti monodici del repertorio ambrosiano e festosi mottetti polifonici di epoca rinascimentale e barocca eseguiti dall’ensemble vocale Laboratorio polifonico G. Carissimi” del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” di Lecco, diretto da Massimiliano Borassi e Marco Dell’Oro.

Foto 3_ Claus Peter Flor

L’UCCELLO DI FUOCO di STRAVINSKY

APERTE LE PRENOTAZIONI PER “L’UCCELLO DI FUOCO” DI STRAVINSKY DIRETTO DA CLAUS PETER FLOR

Potete prenotarvi (biglietto + autobus A/R) per il grande concerto che si terrà giovedì 12 aprile all’Auditorium di Milano

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
pianoforte Luca Buratto
direttore Claus Peter Flor

Shostakovich, Ouverture Festiva op. 96 – Prokofiev, Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in sol minore op. 16 – Stravinskij, L’Uccello di Fuoco, suite

Il programma (guida all’ascolto 2017-18) allinea tre pezzi di grande impatto e di straordinario impegno esecutivo: il concerto di Prokofiev è considerato una delle vette del virtuosismo pianistico  e l’Uccello di Fuoco di Stravinsky parte dalla tradizione russa di Ciaikowsky e Rimsky Korsakov aggiungendovi la modernità di un ritmo trascinante e di una potenza orchestrale inusitata.
Gli interpreti sono un giovane pianista italiano già consacrato sui palcoscenici internazionali e il direttore Claus Peter Flor, presente in tutto il mondo alla testa delle orchestre più blasonate.

 

Per iscrizioni:
c/o Civico Istituto Musicale “G. Zelioli”
E. info@www.civicalecco.org
T. 0341 42 27 82 (dalle 14 alle 18 – Attenzione: da giovedì 29 a lunedì 2 chiuso per vacanze pasquali, scrivere email o lasciare messaggio in segreteria)