Docenti di Pianoforte

Isabella Chiarotti, docente di pianoforte

Ha studiato con il Maestro Angelo Mazza ed il Maestro Lamberto Bodega, con il quale ha conseguito il diploma nel 1993 presso il conservatorio G. Verdi di Milano. Nel 2015 ha concluso brillantemente a pieni voti il Biennio Accademico di Secondo Livello in Pianoforte con il M° Mario Patuzzi presso il Conservatorio G.Verdi di Como ove, sotto la guida del M° Luca Bassetto, ha approfondito lo studio dell’Organo nel biennio 2013/15 ottenendo il massimo dei voti in entrambe le annualità e lo studio di strumenti d’epoca, in particolare fortepiano, con il M°Federica Valli .

Dal 2007 si è dedicata allo studio di Musica da camera in formazione di duo pianoforte-clarinetto, incidendo nel medesimo anno un compact disc, su musiche di Johannes Brahms, Saint Saens e E.Chauson.

Nell’estate del 2012 e del 2013 ha partecipato al corso di perfezionamento al Val Tidone Summer Camp, tenuto da Ratko Delorko, Ayami Ikeba e Mario Patuzzi. Nel maggio 2012 ha suonato come solista in occasione del Festival di Debussy e nel 2015 in occasione del Festival in memoria di Erik Satie presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como.

Svolge una intensa attività di Musica da camera, in formazioni di duo clarinetto-pianoforte e in formazione di trio pianoforte-clarinetto-violoncello. E’ membro del Consiglio direttivo della Filarmonica G.Verdi di Lecco e della Commissione Artistica ed è direttrice della scuola di musica Noteinkontatto della Filarmonica.

Lia Cino, docente di pianoforte

Laureata in Musica da Camera presso il Conservatorio G. Verdi di Como con il massimo di voti, diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Mantova. Si è perfezionata con i maestri Maria Golia, Alessandro Specchi, Paul Badura-Skoda e Alfons Kontarsky. Svolge intensa attività concertistica e didattica in Italia e all’estero. Nella formazione Duo-Pianoforte a 4 mani ha ottenuto primi premi e riconoscimenti nell’ambito di vari concorsi nazionali ed internazionali.

Nel 2012 ha fondato con Daria Del Vaglia il Duo Pianistico AliD’Aria, formazione musicale eclettica, pubblicando nel 2014 l’album “timeless”. E’ dicente di Pianoforte e Musica d’Insieme presso la Civica Scuola di Musica di Sesto San Giovanni e G. Zelioli di Lecco. Presso il conservatorio G. Verdi di como ha ricoperto l’incarico di Pianista Collaboratore.

Marco Detto, docente di pianoforte jazz

Nato a Milano nel 1962, studia violoncello ed in seguito si dedica da autodidatta allo studio del pianoforte. Esordisce professionalmente nel 1982 collaborando diverse formazioni jazzistiche. Quindi dà vita alla prima formazione jazzistica a suo nome privilegiando il trio, e si esibisce in numerosi jazz clubs in Italia ed in Europa. Nel 1992 incide il suo primo lavoro di standards “Falling in jazz whit love” con Marco Ricci e Giorgio Di Tullio.

Incide con Marco Ricci e Stefano Bagnoli “Altrove”, un lavoro di composizioni originali. Con la stessa formazione, nel 1999 incide “In the air”. Nel 2000 viene chiamato personalmente da Eddie Gomez a suonare nel suo gruppo con Lenny White e Jeremy Steig, sostituendo McCoy Tyner e Chick Corea nel “IV Festival Internazionale di Musica Classica e Jazz sull’Isola d’Elba”. Da questo felice incontro nasce nel 2001 il cd “What a wonderful world” registrato a New York con Eddie Gomez e Lenny White e a cui farà seguito un tour in Italia. Nel 2004 incide “Da Lontano” sempre con Massimo Manzi e Marco Ricci. Nel 2005 l’etichetta giapponese Sound Hills ristampa “What a Wonderful World”. 

E’ ospite in diverse trasmissioni radiofoniche su Rai Radio Tre. 
Partecipa ad un progetto teatrale dell’ associazione culturale ” NOEHMA Servi di Scena” diretta dalla prof. Teresa Pomodoro nel carcera di Opera e di San Vittore, nel Teatro Strelher e presso l’ Università “La Statale” di Milano. 

Ha in attivo diversi progetti: con il gruppo WhiteBlack, formazione che nasce dall’unione musicale e dall’amicizia di talenti artistici con percorsi diversi; con il duo “HD” duo; con il duo M.Detto piano & M.Bianchi vibraphone; con S.Spartivoice & M.Detto piano; e con Mitteleuropa Ensemble Chamber Quartet. Da sempre affianca l’attività concertistica con l’attività didattica.

Maurizio Fasoli, docente di pianoforte

Maurizio Fasoli, nato a Lecco, ha studiato pianoforte con Vincenzo Taramelli, diplomandosi sotto la sua guida presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Sedicenne, ha vinto primo premio al Concorso per giovani musicisti di Lecco. Ha iniziato quindi l’attività concertistica sia come solista che come accompagnatore della cantante Gigliola Negri, con la quale ha inciso un disco dedicato alle musiche della “Belle Époque”.

È stato collaboratore pianistico del flautista Severino Gazzelloni, tenendo concerti in numerose città (tra le quali Milano, Firenze, Roma, Palermo, Catania, Sassari, Taranto, Torino, Genova). Hanno riscosso vivi consensi di pubblico e di critica le sue esecuzioni delle due serie di “Images” di Debussy presso il Teatro della Società di Lecco, il Teatro Donizetti di Bergamo ed il Festival Internazionale “Autunno Musicale” di Como.

La sua attività musicale si svolge sia in campo didattico (è docente presso il Liceo Musicale “G. B. Grassi” di Lecco e il Civico Istituto “G. Zelioli”, nonché autore di testi scolastici), sia in ambito concertistico, in numerose formazioni da camera e come direttore di ensemble strumentali. Collabora con formazioni corali e orchestrali del territorio, tra cui l’Accademia Orchestrale del Lario, l’Accademia corale di Lecco e il Coro “San Pietro al Monte” di Civate.

Fa parte dell’Ensemble “Yugen”, col quale ha inciso quattro CD e partecipato a trasmissioni radiofoniche su RadioTre.

Silvia Imperiale, docente di pianoforte

Nata a Milano nel 1966, entra al Conservatorio G. Verdi di Milano all’età di dieci anni conseguendo a pieni voti il diploma di pianoforte sotto la guida di Ernesto Esposito. Frequenta inoltre il Liceo Musicale Quinquennale Sperimentale.

Nel 1983 e nel 1985 segue gli stages dell’Academie Interational d’eté di Nizza come solista e collaboratrice pianistica. Con il gruppo strumentale del Conservatorio partecipa a numerosi concerti in Sala Verdi, Teatro San Fedele, Angelicum e Circolo Stampa. Nell’88 e 89 studia all’Ecole Normale de Musique di Parigi con Andrè Gorog. Segue corsi di perfezionamento con Maria Cristina Carini e Oleg Marshev.

Tra il 90 e il 94 collabora con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano. Con la Verdi di Milano incontra direttori del calibro di Muti, Gergiev, Yurovsky, Vernikov, Chailly e Ceccato. Suona con Pretre e con Noseda.

Dal 1987 è docente di pianoforte presso la Civica Scuola di Musica di Casatenovo e dal 91 a oggi presso la Civica Scuola di Musica di Lecco.

Alessandra Simona Columbaro, docente di pianoforte

Si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio “L. Campiani” di Mantova sotto la guida del Maestro Vincenzo Taramelli e ha poi continuato un percorso di perfezionamento con il Maestro Pier Narciso Masi. Nel 1992 ha seguito il “Seminario Internazionale di interpretazione musicale” tenuto dal Maestro Franco Gulli a Trieste presso l’Associazione Musicisti Giuliani e nel 1995 la “Masterclass di musica da camera” condotta dal Maestro Alain Meunier presso l’Accademia Internazionale di Musica di Novara.

Nel 1996 ha partecipato al corso di Analisi Musicale del Maestro Adriano Guarnieri presso la Civica Scuola di Musica di Desio e nel 1998 al corso di aggiornamento “La didattica pianistica attraverso i diversi stili” della Prof.ssa Maririta Berti presso la Civica Scuola di Musica di Trezzano sul Naviglio. Ha intrapreso poi lo studio del violoncello col Maestro Marcello Scandelli, sostenendo l’esame di Compimento Medio presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma e l’esame di Quartetto d’Archi presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G. Donizetti” di Bergamo.

Nel 2000 ha seguito la “Masterclass di violoncello” tenuta dal Maestro Enrico Bronzi presso il Comune di Castrocaro Terme. Dopo un breve periodo di attività concertistica in gruppi da camera, si è dedicata prevalentemente all’insegnamento del pianoforte e alla conduzione di laboratori musicali presso scuole dell’infanzia e primarie.

E’ docente di pianoforte principale presso la civica scuola di musica Antonio Guarnieri di Casatenovo e presso l’istituto civico musicale Giuseppe Zelioli di Lecco.

Elena Talarico, docente di pianoforte

Elena Talarico Classe 1993, milanese, ha intrapreso lo studio del pianoforte all’età di 12 anni con Violetta Rizzo e successivamente con il M° Victoria Terekiev presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano. Si è laureata in pianoforte nel 2016 con la votazione di 110 e lode con una tesi sullo sviluppo del preludio per tastiera da Bach al Novecento.

Nel 2018 ha concluso il biennio specialistico in pianoforte solistico a indirizzo interpretativo presso il Conservatorio G. Verdi di Como, sotto la guida del M° Pier Francesco Forlenza, con 110, lode e menzione d’onore con una tesi su Claude Debussy.

Parallelamente allo studio si dedica con entusiasmo anche all’attività di insegnamento dello strumento: ha insegnato per anni presso il prestigioso Istituto Leone XIII di Milano e attualmente è docente di pianoforte al Civico Istituto Musicale G. Zelioli di Lecco.

È stata più volte premiata durante il suo percorso di studi, vincendo numerose borse di studio. In particolare, nel 2018 è risultata vincitrice del prestigioso premio Exploit your talent da parte dell’Università degli Studi di Milano, riservato ai migliori studenti meritevoli dell’ateneo con
particolari doti artistiche. Ha vinto inoltre numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali, di pianoforte e musica da camera in diverse formazioni.

Negli anni si è perfezionata con i Maestri P. Badura-Skoda, J. Demus, I. Longato, A. Przemyk-Bryła. Nel 2016 ha fondato KUBIN con il chitarrista elettrico Francesco Zago, progetto ispirato all’artista visionario Alfred Kubin e nato dall’idea di eseguire musiche originali, arrangiamenti e trascrizioni dalla classica al rock contaminato. Nel 2019 è uscito il cd d’esordio The Other Side con l’etichetta Da Vinci Classics. Nel 2018 ha dato vita al quartetto Eurythmia con il violoncellista Emanuele Rigamonti, il clarinettista Giona Pasquetto e la violinista Sofia Manvati, con l’obiettivo di esplorare il repertorio moderno e contemporaneo più avanzato e meno frequentato. In questi anni ha inciso per numerosi compositori per le etichette Ravello Records (USA), Da Vinci Classics (Osaka), Preludio e Halidon Music. Nel 2018, in particolare, ha inciso live e pubblicato con l’etichetta Da Vinci Classics il Quatuor pour la fin du temps di O. Messiaen con l’Eurythmia Quartet.