NUOVI SUCCESSI DEGLI ALLIEVI DELL’ISTITUTO “ZELIOLI” IN CONCORSI INTERNAZIONALI

Mentre l’anno scolastico del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli”si avvia alla fine, è tempo di bilanci. Un metro di misura del lavoro svolto sono i concorsi, in cui gli alunni più capaci si misurano con altri giovani musicisti e sono giudicati da giurie altamente qualificate. 

Tre sono le competizioni alle quali hanno partecipato i pianisti della Scuola: Sestri Levante, Oleggio e Bellano, ottenendo primi e secondi premi e altri importanti risultati.

Un secondo postodi grande rilievo è quello aggiudicatosi a inizio maggio da Jun Li Heal prestigioso Concorso Pianistico Nazionale “J. S. Bach”di Sestri Levante: giunto quest’anno alla 34° edizione, il concorso ha coinvolto cento giovani artistiprovenienti da tutta Italia, valutati da una giuria di concertisti e docenti di Conservatoriosotto la presidenza di un pianista insigne come Pier Narciso Masi. La piccolaJun Li He, classe 2010, nata a Lecco da genitori cinesi, recentemente affermatasi nella propria categoria vincendo il primo premio al “Pozzolino” (versione giovanile del Concorso “Ettore Pozzoli” di Seregno), studia il pianoforte presso l’Istituto “Zelioli” con il maestroIsabella Chiarotti. Buon risultato anche per la sorella Junnan Heche si è piazzata al quarto posto.

Pochi giorni prima Jun Li Hesi è affermata imperiosamente al Concorso Internazionale Pianistico “Città di Oleggio” con un primo premio assolutonella sua categoria; e ha fatto il “bis” con un altro primo premio assoluto al secondo Concorso Internazionale “Bellano paese degli artisti”. A Oleggio la sorella Junnan Hesi è piazzata al quarto posto, immediatamente a ridosso dei primi tre.

A quest’ultimo concorso hanno partecipato anche ben quattro allievi del maestro Silvia Imperiale. La giuria ha premiato con il primo premio il pianista Andrea Ni, di nove anni, e con il secondo premio Amelia Mesagna, di dieci anni. Anche la determinazione di Alessia Ni, anni 15, è stata premiata con un ottimo terzo posto. Una sicurezza è il talento di Jacopo Mattavelli, secondo premio nella sua categoria, che in agosto sarà in tournée negli USA con l’Orchestra Verdi Junior.

Traguardi significativi che non giungono per caso, ma sono il frutto del lavoro compiuto dai ragazzi per sviluppare le proprie potenzialitàsotto la guida dei docenti in un ambiente stimolanteche offre molteplici occasioni di crescita artistica e culturale. 

Saggio delle classi di flauto dolce e orchestra di flauti dolci

 Insegnante: Nicola Sansone

Solisti 

-J. Boldin de Boismortier Rigaudon, Vièle, Menuet, Contredanse 1, Contredanse 2 Joana Asia, Sergio Campo

-J. Ch. Pepush Sonata n. 2 in Re minore (Adagio, Allegro) Giancarlo Mion

-N. Matteis Aria con Divisione, Gavotta con Divisioni Marco Checchinato

Orchestra

A. Vivaldi Concerto Op. 3 n. 9 (Allegro, Larghetto, Allegro) Solista: Federico Grossi

Orchestra Orchestra di Flauti dolci “Praetorius XXI” Miriam Podavini, Federico Gossi, Emanuele Paterniti Esposito, Stefano Scognamiglio, Davide Aldini, Marco Checchinato, Renata Tomasella, Giancarlo Mion, Tobia Molinari, Nicola Sansone 

Sabato 25 maggio 2018 – Ore 16:30 Villa Gomes (via Gomes, 12), Lecco

Viva la Regina

Viva la regina! Un reading musicale a Villa Gomes Sabato 18 maggio alle ore 17.30va in scena nell’Auditorium del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” di Lecco a Villa Gomes, lo spettacolo Viva la regina! Si tratta di un reading musicale interpretato dalle voci recitanti di Cristina Bossi ed Enrico Ferioli accompagnate dall’Orchestra “Praetorius XXI”del Civico IstitutoMusicale“G. Zelioli”. Lo spettacolo nasce dall’omonimo racconto di Enrico Ferioli, vincitore del “Premio internazionale di letteratura Città di Como 2017” (Elpo Edizioni,Como), che ora rivive sulla scena in un progetto, nato dalla collaborazione tra Ferioli e il flautista Nicola Sansone, che utilizzala musica come cornice emotiva della narrazione, al tempo stesso evocando nello spettatore un’ambientazione collocata in un passato lontano. Protagonista musicale dell’evento è l’orchestra “Praetorius XXI” del Civico Istituto Musicale“G. Zelioli” di Lecco. Formata da allievi ed ex allievi diflauto dolce, violoncello e contrabbasso, coordinati dai rispettivi docenti Nicola Sansone, Maria Antonietta Puggioni, Andrea Quaglia. Il nome dell’orchestra si riferisce al compositore e teorico tedesco Michael Praetorius (1571-1621) il quale, neltrattato Syntagma Musicum del 1619, riferisce che i migliori flauti dolci della sua epoca si vendevano a Venezia in una cassa contenente 21 strumenti di taglia diversa, dal sopranino al contrabbasso. Il numero romano è invece un riferimento al nostro secolo.