foto Mario Panciroli

GRIEG, DEBUSSY, MUSORGSKI – Martedì 10 aprile

Martedì 10 aprile, ore 21

Lecco, Auditorium Casa dell’Economia (Camera di Commercio, via Tonale 28/30)

GRIEG, DEBUSSY, MUSORGSKI

Pianista Mario Panciroli

Grieg, Sonata in mi minore, op. 7 – Debussy, Suite Bergamasque – Musorgski, Quadri di un’esposizione

Il concerto che sarà eseguito sul pianoforte gran coda Yamaha CFX messo a disposizione da Yamaha Italia, prevede nella prima parte la bellissima sonata di Grieg, ricca di echi nordici e popolari, e la festosa “Suite bergamasque” di Debussy; nella seconda parte le sonorità inimitabili dello strumento, caratterizzate dalla potenza dei bassi, dalla ricchezza di colori della gamma media e  dalla dolcezza delle note acute, saranno l’ideale mezzo tecnico con cui affrontare i “Quadri” nella loro versione originale.
Il pezzo è uno dei cavalli di battaglia del pianista Mario Panciroli, allievo di Aldo Ciccolini, presente nei principali auditorium internazionali.

Ingresso libero – Guida all’ascolto 2017-18

chiesa santa marta lecco

POLIFONIA BAROCCA – Domenica 8 aprile 2018

Domenica 8 aprile, ore 17.30

Lecco, Chiesa di Santa Marta (via Mascari)

POLIFONIA BAROCCA PER LA MESSA IN LATINO

Messa in latino in rito ambrosiano antico con canto ambrosiano e polifonia nella domenica “in albis depositis”.

Il ritorno dell’organo e dell’alleluia nella liturgia sono alcuni dei segni esteriori più evidenti del tempo pasquale.
La domenica “in albis depositis” (così chiamata perché coloro che erano stati battezzati durante la Veglia Pasquale deponevano le tuniche bianche che avevano indossato tutta la settimana) sarà solennizzata con canti monodici del repertorio ambrosiano e festosi mottetti polifonici di epoca rinascimentale e barocca eseguiti dall’ensemble vocale Laboratorio polifonico G. Carissimi” del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” di Lecco, diretto da Massimiliano Borassi e Marco Dell’Oro.

Foto 3_ Claus Peter Flor

L’UCCELLO DI FUOCO di STRAVINSKY

APERTE LE PRENOTAZIONI PER “L’UCCELLO DI FUOCO” DI STRAVINSKY DIRETTO DA CLAUS PETER FLOR

Potete prenotarvi (biglietto + autobus A/R) per il grande concerto che si terrà giovedì 12 aprile all’Auditorium di Milano

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
pianoforte Luca Buratto
direttore Claus Peter Flor

Shostakovich, Ouverture Festiva op. 96 – Prokofiev, Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in sol minore op. 16 – Stravinskij, L’Uccello di Fuoco, suite

Il programma (guida all’ascolto 2017-18) allinea tre pezzi di grande impatto e di straordinario impegno esecutivo: il concerto di Prokofiev è considerato una delle vette del virtuosismo pianistico  e l’Uccello di Fuoco di Stravinsky parte dalla tradizione russa di Ciaikowsky e Rimsky Korsakov aggiungendovi la modernità di un ritmo trascinante e di una potenza orchestrale inusitata.
Gli interpreti sono un giovane pianista italiano già consacrato sui palcoscenici internazionali e il direttore Claus Peter Flor, presente in tutto il mondo alla testa delle orchestre più blasonate.

 

Per iscrizioni:
c/o Civico Istituto Musicale “G. Zelioli”
E. info@civicalecco.org
T. 0341 42 27 82 (dalle 14 alle 18 – Attenzione: da giovedì 29 a lunedì 2 chiuso per vacanze pasquali, scrivere email o lasciare messaggio in segreteria)

Foto Balconi 1

LA GRANDE POLIFONIA DI MONTEVERDI

Lecco, Chiesa di Santa Marta (via Mascari)
Domenica 11 marzo, ore 17.15

Una scelta delle composizioni polifoniche composte da Claudio Monteverdi risuonerà nella messa in latino che si celebrerà domenica 11 marzo alle ore 17.15 a Lecco nella chiesa di Santa Marta.

La messa sarà officiata da don Giovanni Battista Milani, parroco di Ballabio.

 L’esecuzione è curata dai cantori che hanno partecipato alla Masterclass Monteverdi, organizzata nella sede di Villa Gomes dal Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” e dedicata al repertorio sacro polifonico e solistico del compositore di origine cremonese, attivo prima a Mantova presso la corte dei Gonzaga e poi maestro di cappella della Basilica di San Marco a Venezia.

I partecipanti hanno studiato le pagine monteverdiane sotto la guida prestigiosa del maestro Roberto Balconi. Cantante e direttore d’orchestra, Roberto Balconi si è affermato come uno dei principali interpreti del repertorio barocco esibendosi nei maggiori festival di musica antica e in rinomati teatri quali Festival Oude Muziek in Olanda, Teatro La Fenice, Lincoln Center di New York, Vlaamse Opera. Tra il repertorio affrontato come direttore, in particolare dell’ensemble Fantazyas, che ha fondato nel 2000, si annoverano le opere  Ariodante Alceste, l’oratorio La Resurrezione, i Concerti Grossi e i Chandos Anthems di Haendel; il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi; gli Stabat Mater di Scarlatti, Pergolesi e Vivaldi.
È docente di canto barocco presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano e presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara.
Ha recentemente inciso in prima mondiale per Brilliant Classics il Secondo Libro de Madrigali di Giovanni Ghizzolo e l’opera di Duni Les deux Chasseurs et la Laitiere.